Glaucoma-Patologie dell'idrodinamica


Cos'è il glaucoma?

Il glaucoma è una delle principali cause di cecità  irreversibile nel mondo. Il glaucoma causa un progressivo restringimento del campo visivo , che spesso è asintomatico se non nelle fasi tardive della patologia. Se la malattia non viene curata, porta alla compromissione del campo visivo fino alla cecità. Se il glaucoma viene diagnosticato in tempo e trattato adeguatamente la cecità  è facilmente evitabile. Il glaucoma è una malattia caratterizzata dalla perdita della visione provocata da un danno del nervo ottico. Con il termine Glaucoma si indicano diverse patologie , che presentano come caratteristica comune una sofferenza e progressiva atrofia della testa del nervo ottico, che si manifesta con tipiche alterazioni del campo visivo. Spesso, ma non sempre, il glaucoma è associato ad un aumento della pressione intraoculare. Tale aumento danneggia direttamente il nervo ottico comprimendo le fibre di cui è composto.

Quanti tipi di glaucoma esistono?

Esistono diversi tipi di glaucoma:

  • Glaucoma primario: il glaucoma primario ad angolo aperto è una patologia cronica, lentamente progressiva e generalmente bilaterale. Il glaucoma primario ad angolo stretto è una patologia spesso ad esordio acuto caratterizzato da un improvviso aumento della pressione intraoculare. L'occhio diventa rosso ed il paziente accusa un forte dolore, associato a nausea e vomito . Il glaucoma congenito è presente dalla nascita ed è associato ad anomalie oculari.
  • Glaucoma secondario è correlato ad altre patologie oculari o a malattie sistemiche.

Quali sono gli esami diagnotici utili per i pazienti glaucomatosi?
L'esame del campo visivo, che dovrà  essere ripetuto ad intervalli regolari nel corso degli anni per monitorare eventuali alterazioni. La perimetria computerizzata consente di realizzare una mappa del campo visivo del paziente, per documentare la sua visione periferica e quella centrale
Per una diagnosi precoce, è utile eseguire esami che studiano le fibre del nervo ottico quali l'OCT (Optical Coherence Tomography), in grado di individuare danni dello stesso nervo prima che compaiano alterazioni del campo visivo. La tomografia a coerenza ottica è un esame non invasivo, che permette lo studio di sezioni ottiche della retina con una risoluzione superiore a quella ottenibile con gli ultrasuoni. L'OCT è così denominato perché è essenzialmente una metodica tomografica, cioè fornisce in vivo immagini dei tessuti in esame, analogamente alla TAC o alla RMN. L'OCT esamina la diversa reflettività  ottica delle singole strutture componenti il tessuto in esame.
La tomografia a coerenza ottica è utile nella diagnosi e nella valutazione di diverse patologie maculari (scansione lineare) e nella valutazione del danno glaucomatoso mediante la misurazione dello spessore delle fibre nervose(scansione circolare).

Esiste un ambulatorio dedicato al glaucoma?
I pazienti glaucomatosi vengono visitati nell'ambulatorio GLAUCOMI.
La visita prevede un esame dell'acuità  visiva, la misura della pressione intraoculare, la valutazione dello stato della testa del nervo ottico, l'analisi del campo visivo. In base a questi parametri viene decisa la terapia.

Qual è la terapia del glaucoma?
Attualmente esistono in commercio numerosi colliri per la terapia del glaucoma. Nella maggior parte dei casi la terapia medica è sufficiente controllare l'evoluzione della malattia. Talora può essere necessaria la terapia parachirurgica con il laser o la chirurgia filtrante ( DAY-HOSPITAL).