La nuova sede

NUOVA AREA OFTALMOLOGIA
PADIGLIONE 1 PALAGI

Via Palagi, 9   -  40138  Bologna

La sede storica dell'Oculistica nel Pad 23 dell'Area S.Orsola è una struttura architettonica realizzata agli inizi del '900 di cui alcune parti, quali la facciata, sono poste sotto la tutela della Sovrintendenza ai Beni Culturali. Nell'ambito del piano di ammodernamento della struttura edilizia ed impiantistica del Policlinico, l'Azienda Ospedaliera S.Orsola-Malpighi ha deciso di aggregare le funzioni di oculistica in un'unica area al fine di agevolare il percorso di cura del paziente e l'integrazione delle attività assistenziali con quelle di ricerca e di didattica. La sede individuata è presso il Padiglione 1 Palagi.

La realizzazione della nuova area oculistica coincide anche con un programma di sviluppo delle attività che è supportato anche da ingenti investimenti per il rinnovo della tecnologia sanitaria.
Nella nuova sede, l'area di Oftalmologia è costituita da due Unità Operative: oltre alla nostra UO a direzione universitaria, ve ne è una a direzione ospedaliera.

Reparto di degenza  E' dotato di 12 posti letto e dispone di un'ampia zona soggiorno. Tutte le camere sono state progettate considerando un adeguato comfort alberghiero. All'ingresso del reparto è ubicato l'ambulatorio di Pronto Soccorso Notturno - dotato di una sala d'attesa confortevole e ampia - l'ambulatorio di ecografia e per l'analisi della superficie oculare.

Blocco operatorio E' costituito da 3 sale operatorie, due dedicate ad interventi di chirurgia maggiore (in anestesia generale ed in anestesia locale) ed una dedicata ad interventi di chirurgia minore.
Le sale operatorie sono dotate di poltrone operatorie elettriche ed impiegano attrezzature all'avanguardia (microscopi operatori di ultima generazione che dispongono di sistema panoramico, faco-vitrectomi, monitor e videoregistratore per la registrazione degli interventi). Esiste la possibilità di video-collegare le sale operatorie con un'aula attigua ai fini della formazione.

Day surgery  E' una struttura contigua al Blocco Operatorio presso cui il paziente accede il giorno dell'intervento chirurgico ed espleta ogni attività ad esso collegata (preparazione, osservazione post-intervento ed successiva dimissione) nello stesso luogo e nella stessa giornata. I pazienti ricevono l'assistenza infermieristica necessaria e usufruiscono di confortevoli poltrone reclinabili adeguatamente accessoriate. Tale struttura è utilizzata prevalentemente per gli interventi di cataratta e glaucoma.

Ambulatori e day hospital  Sono organizzati in due aree contigue costituite rispettivamente da 8 e 6 ambulatori, oltre ai locali di supporto. Gli ambulatori sono tutti dotati di riunito oculistico sul quale è collocata una dotazione standard di attrezzature (lampada a fessura, autocheratorefrattometro, tonometro a soffio, forottero, oftalmoscopio diretto ed indiretto, retinoscopio, fronti focometro per lenti progressive, proiettore e cassetta lenti). In alcuni di essi, oltre alla dotazione standard, sono presenti attrezzature altamente specialistiche (topografo corneale, pachimetro, laser SLT) in considerazione dell'attività che vi si svolge.

La prima area è dedicata all'attività di visite oculistiche complete e controlli, oltre a quelle diagnostico-terapeutiche legate a particolari patologie (glaucoma, cornea e vie lacrimali, retina medica e chirurgica, patologie neuroftalmologiche, diabete, oftalmoplastica, ipovisione). Nella stessa area sono ubicati anche l'ambulatorio dedicato all'attività di Laseterapia e quello dedicato alla Fluorangiografia, in stretta adiacenza agli ambulatori di patologia retinica e glaucoma.

La seconda area è dedicata all'attività di visita e diagnostica strumentale di Day Hospital che si svolge in tre ambulatori, uno dei quali è attrezzato con microscopio endoteliale, biometro e lampada a fessura con telecamera. In altri tre ambulatori della stessa area, si svolgono le attività di Ortottica, Campimetria ed Elettrofisiologia (con campimetri manuale e computerizzato, coordimetro, ecc.).
In speciali spazi sono collocate alcune attrezzature frutto di donazioni all'Università : microperimetro ed attrezzature del Laboratorio Movimenti Oculari, vitrectomo, OCT e laser per terapia fotodinamica.

Pronto soccorso oculistico  E' dotato di un locale per l'accettazione sanitaria di un ambulatorio medico, oltre ad un'ampia attesa; è attivo 24 ore su 24, essendo la struttura provinciale di riferimento per le visite oculistiche urgenti. E' collegato con tutte le strutture assistenziali necessarie (sale operatorie, laserterapia, fluorangiografia).

Laboratorio analisi superficie oculare  Effettua attività diagnostica incentrata sulle patologie della superficie oculare, corneali e congiuntivali. Tale attività diagnostica, coniugata alla clinica costituisce un "unicum" in Italia: si occupa di un distretto estremamente peculiare ed i campioni che analizza sono prelevabili solo in "microquantità" . Il laboratorio effettua inoltre attività di ricerca di svariate patologie di pertinenza oftalmologica, analizzando campioni biologici di provenienza umana.

Laboratorio movimenti oculari e biofisica e ottica applicata alla visione  Vengono svolte attività di ricerca da personale universitario di ruolo e a contratto sia dell'Università di Bologna sia dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Le attività prevedono misurazioni di funzioni non invasive su soggetti normali e simulazioni al computer. Si valutano i movimenti oculari monoculari e i binoculari rispetto a diversi stimoli fissi e in movimento. Inoltre, si valuta l'ecocolor doppler retinico che consente una flussimetria indiretta e si fanno misure di riflettanza dal fondo oculare.
Le apparecchiature presenti sono strumenti per laser-doppler flussimetria, per la misura di movimenti e forze muscolari e per la valutazione della sensibilità ca ontrasto e colori.


Informatizzazione
E' presente un'ampia diffusione delle funzioni informatizzate per la gestione delle attività di diagnosi e cura, finalizzata alla completa informatizzazione del percorso del paziente oculistico. Si evidenzia in particolare la gestione della accettazione/trasferimento/dimissione, richiesta/refertazione consulenze/prestazioni/esami, registro di sala operatoria, gestione percorso ambulatoriale, richiesta farmaci/beni sanitari/economali,  rilevazione consumi sanitari .
L'elevato livello di informatizzazione offre vantaggi sia nei confronti dei pazienti sia degli operatori sanitari: la semplificazione dei processi assistenziali e delle funzioni amministrative e l'integrazione e la disponibilità, secondo i criteri di sicurezza e privacy, dei dati clinici del paziente. lista di attesa ricoveri programmati

Le dotazioni impiantistiche e tecnologiche garantiscono livelli tecnico-prestazionali in conformità alle disposizioni vigenti, con particolare riferimento alla climatizzazione e al numero di ricambi aria, alla impiantistica elettrica e termo-idrosanitaria, e all'adeguamento alle norme di prevenzione incendi costituiti da impianto di rilevazione (integrato con l'impianto generale del policlinico), installazione di porte rei e relative compartimentazioni a parete e a soffitto.


Superfici

 

Ambulatori

Pronto
Soccorso

Blocco 
operatorio

Degenza e 
direzionali

Totali mq

Superficie mq.:  

 800

 185

 580

 850

 2.415

 

All'acquisto delle attrezzature biomedicali e degli arredi sanitari della sala operatoria e del day hospital ha contribuito la donazione di euro 528.000 del Sig. Costantino Cassinelli in memoria di Irene Stefanini Cassinelli. 

 

 




La nuova sede è stata inaugurata il 14 dicembre 2007. Di seguito, alcune immagini della cerimonia e della nuova struttura.

 

La locandina dell'evento 

 

Il Magnifico Rettore dell'Alma Mater, Prof. Pier Ugo Calzolari,

ed il Prof Emilio Campos

Un momento della cerimonia inaugurale  

 

Il taglio del nastro

Accesso al Padiglione

Sala Operatoria (dettaglio)

Atrio del Pronto Soccorso diurno

Ambulatorio Divisionale (dettaglio)